Comunicati stampa

La situazione sul mercato del lavoro nel mese di settembre 2020

I disoccupati registrati in settembre 2020 - Secondo i rilevamenti effettuati dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), alla fine di settembre 2020 erano iscritti 148’560 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 2’551 in meno rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è diminuito dal 3,3% nel mese di agosto 2020 al 3,2% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 49’462 unità (+49,9%).
Comunicato stampa

 

La situazione sul mercato del lavoro nel mese di agosto 2020

I disoccupati registrati in agosto 2020 - Secondo i rilevamenti effettuati dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), alla fine di agosto 2020 erano iscritti 151’111 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 2’241 in più rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è salito dal 3,2% nel mese di luglio 2020 al 3,3% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 51’559 unità (+51,8%).
Comunicato stampa

 

Coronavirus: prolungamento delle semplificazioni nell’ambito dell’AD

Il 26 agosto 2020 il Consiglio federale ha deciso che le ore in esubero accumulate al di fuori dei periodi di lavoro ridotto continueranno temporaneamente a non dover essere dedotte dalla perdita di lavoro. Inoltre, il reddito conseguito con un’occupazione provvisoria continuerà a non essere computato nel calcolo della perdita di guadagno per l’indennità per lavoro ridotto. Queste disposizioni sono valide fino a fine anno.
Comunicato stampa

 

Coronavirus: Assicurazione contro la disoccupazione: modifica dell’ordinanza COVID-19 AD

Il 12 agosto 2020 il Consiglio federale ha deciso di modificare e prolungare la validità dell’ordinanza COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione (AD). L’ordinanza conterrà solo cinque articoli principali che disciplinano il prolungamento dei termini quadro per gli assicurati e, per quando riguarda il lavoro ridotto, l’esclusione dei periodi di conteggio con una perdita di lavoro superiore all’85 per cento compresi fra il 1° marzo e il 31 agosto 2020, l’estensione del diritto all’indennità ai formatori responsabili degli apprendisti e, infine, la cosiddetta procedura sommaria. Le modifiche entreranno in vigore il 1° settembre 2020.
Comunicato stampa

 

Coronavirus: Il Consiglio federale adotta un finanziamento supplementare dell’assicurazione contro la disoccupazione e lo trasmette al Parlamento

L’assicurazione contro la disoccupazione (AD) risente in modo marcato, dal mese di marzo 2020, delle conseguenze economiche legate all’epidemia COVID-19. La Confederazione dovrebbe pertanto erogare un sostegno supplementare di diversi miliardi di franchi. Il 12 agosto 2020 il Consiglio federale ha adottato a tal fine il necessario adeguamento della legge sull’assicurazione contro la disoccupazione (LADI) che il Parlamento potrà trattare con urgenza.
Comunicato stampa

 

La situazione sul mercato del lavoro nel mese di luglio 2020

I disoccupati registrati in luglio 2020 - Secondo i rilevamenti effettuati dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), alla fine di luglio 2020 erano iscritti 148’870 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 1’419 in meno rispetto al mese precedente. Nel mese in rassegna, il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 3,2%. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 51’292 unità (+52,6%).
Comunicato stampa

 
 
 

Coronavirus: Indennità per lavoro ridotto - la durata di percezione è prolungata a 18 mesi

Il 1° luglio 2020 il Consiglio federale ha prolungato da 12 a 18 mesi la durata massima per beneficiare dell’indennità per lavoro ridotto (ILR). Inoltre il periodo di attesa è di un giorno. Questa modifica della relativa ordinanza scatterà il 1° settembre 2020 e rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2021.
Comunicato stampa

 

Coronavirus: Si apre la consultazione per il finanziamento supplementare dell’assicurazione contro la disoccupazione

L’assicurazione contro la disoccupazione (AD) risente fortemente delle conseguenze economiche dell’epidemia di COVID-19. Di conseguenza, la Confederazione dovrebbe sostenerla con diversi miliardi di franchi. Il 1° luglio il Consiglio federale ha aperto la procedura di consultazione per adeguare la legge sull’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (LADI).
Comunicato stampa 

 

Coronavirus: ulteriore allentamento delle restrizioni d’entrata a partire dall’8 giugno

Il Consiglio federale intende allentare ulteriormente, in sintonia con le tappe dell’apertura economica, le restrizioni d’entrata in seguito al coronavirus. Dall’8 giugno 2020 saranno nuovamente trattate tutte le domande di lavoratori provenienti dagli Stati dell’UE/AELS. Inoltre, le imprese svizzere potranno nuovamente assumere lavoratori altamente qualificati provenienti da Stati terzi, a condizione che l’assunzione sia nell’interesse pubblico o che ne abbiano urgentemente bisogno. Nel contempo sarà nuovamente ristabilito l’obbligo, temporaneamente sospeso, di annunciare i posti di lavoro vacanti a favore delle persone residenti in Svizzera in cerca di lavoro. Infine, il Consiglio federale intende ristabilire al più tardi entro il 6 luglio la libera circolazione delle persone e la libertà di viaggio in tutto lo spazio Schengen. Nei confronti dell’Austria, della Germania e della Francia i controlli al confine saranno abrogati, come annunciato, già il 15 giugno 2020.
Comunicato stampa

 

Coronavirus: finanziamento aggiuntivo per l’assicurazione contro la disoccupazione e graduale abbandono delle misure COVID

Nella riunione del 20 maggio 2020 il Consiglio federale ha approvato un finanziamento aggiuntivo di 14,2 miliardi di franchi per l’assicurazione contro la disoccupazione. Ha inoltre deciso di procedere al graduale abbandono delle misure COVID dell’assicurazione contro la disoccupazione di pari passo con il progressivo riavvio dell’economia.
Comunicato stampa

 

Coronavirus: adeguamenti nell’ambito dell’indennità per lavoro ridotto e scenari per la congiuntura svizzera

L’8 aprile 2020 il Consiglio federale ha deciso che, a seguito dei provvedimenti presi dalle autorità per lottare contro il coronavirus, l’indennità per lavoro ridotto (ILR) può essere concessa a un numero allargato di lavoratori su chiamata. Il reddito derivante da un’occupazione provvisoria non inciderà sull’ILR: si tratta di un incentivo finanziario per occupare posti vacanti ad esempio nell’agricoltura o nel settore della logistica. Diverse procedure di calcolo saranno semplificate per alleggerire gli organi di esecuzione e le aziende. Dal canto suo il DEFR (SECO) ha presentato al Consiglio federale due scenari sull’andamento economico fino alla fine del 2021, in aggiunta alle previsioni congiunturali del mese di marzo.
Comunicato stampa

 
 
 
 
 
 
 
 

Assicurazione contro la disoccupazione: eccedenza nel 2019 e, a causa del coronavirus, nuovo indebitamento nel 2020

L’assicurazione contro la disoccupazione chiude il conto annuale 2019 con un’eccedenza di 1,56 miliardi di franchi. I mutui della Tesoreria federale sono stati rimborsati interamente e pertanto a fine dicembre 2019 il fondo ha totalmente estinto il proprio debito. Nel 2020 la crisi del coronavirus provocherà un forte aumento delle indennità per lavoro ridotto. Si prevede un nuovo indebitamento.
Comunicato stampa

 
 
 
 
 
 
 

L'obbligo di annunciare i posti vacanti è rispettato e attuato con efficienza

Il 1° novembre 2019 la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha pubblicato il primo rapporto (monitoring) sull’esecuzione dell’obbligo di annuncio: i datori di lavoro lo rispettano e nel complesso la sua attuazione è conforme alla legge. Dal 1° gennaio 2020 il valore soglia per l’assoggettamento all’obbligo di annuncio sarà abbassato al tasso di disoccupazione medio del 5% come previsto per legge. I generi di professione assoggettati sono determinati in base alla nuova nomenclatura svizzera delle professioni.
Comunicato stampa

 
https://www.arbeit.swiss/content/secoalv/it/home/menue/institutionen-medien/medienmitteilungen.html